Scena sull’empowerment: Siamo ancora qui

62747
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Debora Pellegrini

Tra le paure che bloccano la crescita  c’è sicuramente quella del cambiamento o della sfida. La paura dell’affrontare “il nuovo”,cambia la prospettiva mettendoci di fronte all’insicurezza del risultato. Può capitare ogni volta che iniziamo un nuovo lavoro, dobbiamo dare un esame, oppure quando siamo di fronte ad un nuovo gruppo di persone che siamo chiamati a “formare”. Se lasciamo spazio a questa paura, iniziamo a sentirci deboli, ad immaginare scenari negativi su come la nuova sfida possa evolversi per noi. Sviluppare l’ empowerment vuol dire assumere una maggiore consapevolezza delle proprie capacità, al punto tale da superare l’incertezza.

La scena che vi propongo, tratta dal film “Matrix Reloaded”, ci ricorda invece quanto sia importante, di fronte al nuovo, non tanto focalizzarsi su quello che ci aspetta, ma su quello che abbiamo già fatto.

Zion, la terra amata e protetta da tutti i fuggitivi di Matrix, è sotto assedio. Alle porte sta arrivando il nemico: le odiate macchine che minacciano una battaglia epica dagli esiti incerti. Morpheus, capitano amato ed acclamato dalla folla, prende la parola la sera prima dello scontro: egli sceglie di riportare l’attenzione di tutti non “su quello che hanno davanti” ma su quello che hanno fatto per arrivare lì. In cento anni di storia hanno già sfidato il nemico, vincendolo, e questo lo porta a dire, con convinzione :

“Mi ricordo che noi siamo ancora qui!”

Morpheus, da bravo leader, utilizza un’importante tecnica di empowerment: quando ci troviamo di fronte ad una nuova sfida, per rafforzare la nostra posizione, anziché indebolirla, possiamo ricordare  una situazione simile e come l’abbiamo affrontata.

Questo ci permette di recuperare la nostra forza, le risorse che già avevamo o che abbiamo ancor più potenziato grazie a questa sfida; ma ci ricorda soprattutto che se “siamo ancora qui” è perché, in qualche modo, l’abbiamo superata e, il solo averlo fatto, ci ha resi più forti e consapevoli.

Concentrarsi sulle risorse e non sui limiti ci consente di sentirci in grado di affrontare l’ostacolo esaltando quello che già sappiamo fare. Ed è quello Morpheus fa alla fine del discorso, quando richiama tutti a danzare e a saltare, affinché le loro vibrazioni possano arrivare al nemico. Il cuore, le emozioni sono le risorse del popolo di Zion e Morpheus invita tutti ad amplificarle, a viverle, contrastando chi invece fa del freddo ragionamento e del calcolo la propria bussola di azione.

Di fronte ad una nuova sfida sta a noi scegliere:  dare più spazio all’incertezza che ogni cambiamento e novità porta con sé, oppure ricordarci che abbiamo già affrontato situazioni simili e le abbiamo superate, utilizzando e rafforzando le nostre risorse. Il vero empowerment è questo: la prospettiva che scegliamo di avere sull’evento che cambia il risultato della nostra performance! Ricordiamoci di Morpheus … ricordiamoci che “siamo ancora qui”!

Condividi

Acquista il film

Scena sull'empowerment tratta dal film "Matrix Reloaded"“Matrix Reloaded” (The Matrix Reloaded) è il secondo film della trilogia di Matrix. Uscito nel 2003, qualche mese prima del sequel Matrix Revolutions, è considerato la prima parte di quest’ultimo. Come il film precedente è scritto e diretto da Andy e Larry Wachowski.

Acquista il libro

Scena sull'empowerment tratta dal film "Matrix Reloaded"“Immunità al Cambiamento – Come liberare nuove potenzialità (in noi e nella nostra organizzazione)” di Robert Kegan , Lisa Laskow Lahey – Acquistalo su ilGiardinodeiLibri.it

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679