Scena sulla motivazione: nuovo anno, nuova sfida

48385

Ci sono dei momenti nella vita in cui ci si ferma a riflettere e tirare le somme su ciò che stiamo realizzando, sui traguardi raggiunti e sulla persona che siamo diventati. Uno di questi momenti coincide sicuramente con la fine di un anno e l’inizio del nuovo ed è esattamente quello che sperimenta Julie, protagonista del film “Julie & Julia”.

Julie Powell, “funzionario pubblico di giorno e ribelle mangiona la sera”, sogna di diventare una scrittrice e intanto vive la sua vita da impiegata con una grande passione per la cucina. Questo è il suo modo per evadere dalla monotonia del lavoro.

Nella scena proposta, per dare una svolta all’insoddisfazione della sua quotidianità, decide di impegnarsi “in una folle impresa” che concili le sue due più grandi passioni: sperimenterà personalmente nel giro di 365 giorni tutte le 524 ricette contenute nel celebre libro di cucina “Imparare l’arte della cucina francese” di Julia Child, “la donna che ha insegnato all’America a cucinare e a mangiare”, e le racconterà in un blog: “The Julie/Julia Project”.

“… questa la sfida: 365 giorni. 524 ricette. In campo scende Julie Powell …”

L’esempio di Julie ispira a porsi un obiettivo per il quale lavorare durante tutto l’anno.

Julie sa che dovrà vedersela con costanza, pazienza, impegno, duro lavoro e perdita di entusiasmo che, inevitabilmente, col tempo tende a venir meno ed è spesso causa della maggior parte dei nostri progetti lasciati a metà (“La verità è che non finisco mai niente!”). È saggio metterlo in conto, quando si tratta di obiettivi a lungo termine, per questo

“Io dico che una scadenza mi serve!”

Spesso associamo la parola “scadenza” ad un qualcosa di gravoso, di incombente, e mai all’idea di utilità. Scadenza può voler dire anche traguardo, punto di arrivo che funga da sprone e da faro per non perdere mai la rotta.

Ma come fare a tenere accesa la fiammella dell’entusiasmo e non perdere di vista il proprio obiettivo? Il segreto per restare focalizzati e riuscire a portare a termine i nostri “to do” risiede nella motivazione, l’energia più potente insita in ognuno di noi.

Julie, nonostante la stanchezza a fine giornata, i momenti di momentaneo cedimento, riesce a conciliare “il matrimonio, il lavoro e il benessere del suo gatto” e a portare in tavola, ogni sera, almeno una delle 524 ricette.

Talvolta non riusciamo a realizzare qualcosa che ci eravamo prefissati di fare, magari perché poco adatto alle nostre possibilità e alle risorse di cui disponiamo. I propositi, invece, per sopravvivere, hanno bisogno di essere radicati nella realtà e, presupposto fondamentale, essere importanti per noi.

“Spesso siamo spinti a porci obiettivi che gli altri considerano rilevanti, ma che in realtà non lo sono per noi. Questo tipo di spinta, che arriva dall’esterno e non da una convinzione reale, è però destinata a esaurirsi presto e non ci sostiene nei momenti di impegno e difficoltà che dobbiamo affrontare quando mettiamo in atto un cambiamento delle nostre abitudini e dei nostri stili di vita” sostiene A. Moè, docente di Psicologia della motivazione e delle emozioni presso l’Università di Padova.

Anche condividere i nostri traguardi con chi ci è vicino è importante. “Il supporto emotivo di chi ci vuol bene aiuta la motivazione” continua la Moè. Il contributo emotivo e materiale del marito Eric è stato decisivo per il successo di Julie.

Insieme all’atto concreto di sperimentare e cucinare nuovi piatti, Julie ha scoperto nuovi sapori, nuovi profumi, unito insieme colori e consistenze diverse, conosciuto nuove persone.

Piccole cose che contano. Allora per quest’anno insieme ad un obiettivo concreto, abbiate anche il coraggio di trovare ogni giorno qualcosa per cui sorridere, tempo per voi stessi, per fare sport, per fare qualcosa che non avete mai fatto. Non c’è bisogno per forza di cose estreme, basterà provare attività mai realizzate, percorrere nuove strade, vedere film e leggere libri che prima non avreste mai preso in considerazione.

È questa la magia dei buoni propositi: aprirci nuove strade che rappresentano fonte di arricchimento, crearci delle sfide e svelarci le nostre potenzialità, espandere la nostra conoscenza e renderci persone migliori.  E tu, quali nuovi buoni propositi hai?

Condividi

Acquista il film

Scena sulla motivazione tratta dal film "Julie & Julia"“Julie & Julia” è un film del 2009 scritto e diretto da Nora Ephron, con Amy Adams e Meryl Streep.

 

Acquista il libro

Scena sulla motivazione tratta dal film "Julie & Julia"“Motivazione e Successo – Il nuovo Homo Habilis” di Luiz Marins – Acquistalo su Macrolibrarsi.it

1 commento

  • Marilisa 7 mesi fa

    Grazie per queste parole.
    Praticamente in tema con i miei propositi e progetti.
    Facile ricordarlo il 3 gennaio… la sfida è rinnovare ogni giorno l’impegno!
    🙂

    Rispondi

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679