Scena sulla realizzazione: credere sempre nei propri sogni

40565
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Federica Di Lallo

I sogni non possono essere tenuti chiusi in un cassetto. Hanno bisogno di prendere aria, di essere stesi al sole per poi essere indossati e portati in giro con orgoglio.
A volte, nell’aprire il cassetto, ci si trova di fronte ad una marmaglia di stoffe e recuperare il sogno da quel disordine non è poi così semplice; altre volte invece si ha ben chiaro cosa prendere…ma il dubbio è nel come lavare via la polvere.
Nel film “Animali fantastici e dove trovarli” il signor Kowalski lavora come operaio in una fabbrica di scatolame ma nutre il desiderio di aprire una pasticceria. Si reca in banca per chiedere un prestito ma quest’ultima glielo nega in quanto non viene fornita alcuna garanzia.
Quando, nella scena,  Scamander gli domanda cosa lo spinge a voler aprire una pasticceria, avviene un interessante scambio di battute:

“Perché vuole fare il pasticciere?”
“Beh, perché ci muoio in quella fabbrica di scatolame. Tutti ci muoiono, ti risucchia la vita. Tu mangi scatolame?”
“No”
“Eh…nemmeno io. Per questo voglio fare paste, così chi le mangia è felice.”

In queste poche frasi sono racchiuse tre riflessioni fondamentali da ricordare per raggiungere la propria realizzazione:
1. Svolgere un lavoro che spegne la fiamma della vitalità allontana dall’ottimismo e dall’ispirazione, perciò è necessario distogliere lo sguardo da quella gabbia di automatismi passivi per ritrovare entrambi.

2. Dedicarsi alla realizzazione di un servizio o prodotto poco utile alla comunità non porta molto lontano. Bisogna informarsi sulle esigenze dei potenziali compratori affinché si possa rendere le persone felici e allo stesso tempo trarre profitto dall’impresa. Raggiungere solo uno di questi obiettivi è come avere una bomba tra le mani, prima o poi esploderà.

3. Infatti, avere un forte e chiaro “perché”, una motivazione che spinge all’azione. Kowalski, per esempio, vuole aprire un’attività che doni felicità alle persone: un bene desiderato da tutti. Trasformare una passione in un lavoro dallo scopo nobile ed altruistico è uno dei principi chiave per sbloccare la ricchezza.

Dunque “il perché” batte “il come” nella ricerca di una soluzione. Non c’è bisogno di passare ore, giorni, mesi pensando incessantemente a come trovare i fondi per avviare un’impresa. L’occasione può presentarsi all’improvviso, esattamente come succede a Jacob: si ritrova con una valigia piena di gusci d’argento che gli permettono di farsi concedere il tanto agognato prestito.

Quando poi si vede la scena in cui c’è la fila di clienti ad aspettare di entrare nella sua famosa e creativa pasticceria, qualcuno gli chiede:

“Da dove prende le sue idee?”

e lui risponde:

“Non lo so, arrivano e basta”.

Qualunque sia la fonte dalla quale ci giungono nuove idee, possiamo usufruirne quando siamo sintonizzati sul canale della fiducia e dell’abbondanza che ci trasmette il programma della realtà dei sogni senza interruzioni pubblicitarie indesiderate.
Siete sul canale giusto?

Condividi

Acquista il film

locandina del film "Animali fantastici e dove trovarli"Animali fantastici e dove trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them) è un film del 2016 diretto da David Yates e scritto da J. K. Rowling. Il film è stato presentato in anteprima il 10 novembre 2016 a New York. Il 26 febbraio 2017 vince il Premio Oscar per i migliori costumi, diventando il primo film ambientato nell’universo di Harry Potter a vincere un Oscar.

 

Acquista il libro

Scena sulla leadership tratta dal film "Ragazze vincenti": in tempi difficili vince la qualitàLe 7 Regole per Avere Successo” (con un’intervista inedita all’autore) di Stephen R. Covec – Acquistalo su Macrolibrarsi

1 commento

  • Mariarita 6 mesi fa

    …… siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, è così!!! Meraviglia

    Rispondi

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679