Scena sulla procrastinazione: Restare nella stanza

6480
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Virginio De Maio

Procrastinazione, una vera piaga sociale

Rimasi sbalordito quando seppi che nel mondo la sovra-alimentazione stava mietendo più vittime della fame. Sono ancora più sbalordito oggi nell’aver appreso che la “procrastinazione” è tra le principali piaghe sociali che siano mai esistite.

Si stima che più dell’80% delle persone ne soffra in maniera cronica. Altro che AIDS, altro che obesità. La vera piaga del 21° secolo si chiama “procrastinazione”. Il termine deriva dal latino pro, che significa “avanti, a favore di”, e crastinus, che significa “di domani”.

Una pericolosa tendenza a rimandare di tutto. Dall’acquisto del nuovo tubetto di dentifricio per finire a questioni ben più importanti, come adottare un sano regime alimentare per salvaguardare la propria salute.

L’opposto della procrastinazione è l’azione. Decidere e fare, immediatamente. Nella mia vita sono accadute molte più cose ogni volta che “ho fatto” piuttosto che “rimandato”. E’ una lotta impari tra benefici del rinvio e quelli dell’azione. Fosse anche sbagliata l’azione ti fa sentire impegnato, proteso verso qualcosa che sta cambiando.

Neale Donald Walsch dice “La vita è cambiamento e quando non c’è niente che cambia, non c’è niente che vive”.

Eddie Morra, il protagonista della scena tratta dal film “Limitless”, cade nell’illusione che isolamento e concentrazione influenzino la sua produttività. Non riesce a consegnare il manoscritto e cade in un circolo vizioso più comune di quello che sembra.

Restare nella stanza, questa è la vera chiave. Non uscire dalla stanza.

Proprio come accade ad un malato in isolamento evitare contatti esterni è solo parte della terapia per risolvere il problema. La vera causa va cercata più a fondo. Tutto sommato non serve isolarsi se la spinta a rimandare viene da “obiettivi offuscati” o “sabotaggi inconsci”. Considera la seguente domanda: cosa ottiene in cambio di un rinvio la persona che sta procrastinando?

Maggiore sicurezza? Probabilmente la causa risiede negli obiettivi. D’altronde come dice spesso Max Formisano, ormai riconosciuto in Italia come il formatore dei formatori, “grandi obiettivi danno grande motivazione”.

Maggiore comfort? O qualsiasi altra cosa? Probabilmente la causa risiede nell’ecologia, ovvero per quella persona perseguire e ottenere quel risultato potrebbe addirittura essere controproducente. Razionalmente tutto ha un senso compreso l’ennesima pianificazione di inizio anno, salvo scoprire che l’esecuzione è di una fatica incredibile.

Se esistesse una regola per arginare gli effetti della procrastinazione allora sarebbe ancora una volta:

“Conosci te stesso”, nessuna scorciatoia, ma un lungo, esaltante lavoro di scoperta dei propri talenti, delle proprie passioni, della propria voce. Io continuo a conoscermi guardando i film e guardando dentro me stesso.

Condividi questo post

“…se caso mai non vi rivedessi…
  
buon pomeriggio, buona sera e buona notte!”…
 

(The Truman Show)

Virginio

Acquista il film

Limitless“Limitless” – Un film di Neil Burger con Robert De Niro, Bradley Cooper, Abbie Cornish, USA, 2011

Acquista il libro

Da domani non rimando piu“Da Domani non Rimando Più – Come Smettere di rinviare le cose e iniziare a farle” di Steel Piers – Acquistalo su macrolibrarsi.it

8 commenti

  • Piergiorgio 4 anni fa

    Ho visto questo film e l’ho trovato interessante sotto tanti punti di vista. Non ultima la capacità che il corpo umano possiede di rivoluzionare completamente tutto. Abbiamo moltissimi poteri dei quali non ci rendiamo conto ma vi lascio gustare il film. Quanto alla procrastinazione credo sia un pò più complesso di quello che sembra, sicuramente “conoscere se stessi” è la base. Grazie sempre per gli stimoli interessanti ..e soprattutto per i film che ci fai scoprire. Un ottimo 2012 anche a te … Piergiorgio

    Rispondi
  • Virginio 4 anni fa

    Grazie Piergiorgio!!! Limtless è una ricchezza in tal senso, ci sono moltissimi spunti per la crescita e la formazione. Alcune di queste verranno inserite nel nostro data base con gli aggiornamenti settimanali…per il resto siamo molto contenti di essere utili in più modi; il nostro è un vero lavoro di ricerca quindi a volte potrebbe capitare di suggerire un film nel complesso “stupido” ma ricco di “saggezza” , è uno degli elementi controversi del cinema, ma se ci pensi anche della crescita personale. Non tutto quello che è ordinario, conforme è utile, anzi a volte è proprio il contrario. Felice di averti tra i nostri …Virg

    Rispondi
  • Armando Corsini (facilmentefel 4 anni fa

    cosa ottiene in cambio di un rinvio la persona che sta procrastinando?” :
    Le ragioni sono tante per ciascun individio che procrastina.

    Rispondi
  • Virginio 4 anni fa

    …capire cosa si vuole davvero e imparare a chiederlo apertamente 🙂

    Rispondi
  • Luca Pilolli 4 anni fa

    Interessante che questo film a noi due abbia dato ispirazioni diverse. A te quella di trattare il tema della Procrastinazione, “il Rimandare” tema su cui sto lavorando e affrontando nel libro che sto scrivendo attraverso le strategie note della “Terapia Breve Strategica”.
    Limitless personalmente mi ha ispirato a provare a far scendere la curva di apprendimento. Infatti pochi giorni fa ho fatto una prova di audio lettura passiva a velocità +14 con risultati davvero interessanti, tenendo conto della “legge di Pareto del 80, 20”. Ripetendo + di 100 pagine di un libro in meno di un ora durante il tempo discrezionale (tempo mentre si fanno attività che non impiegano la mente, come la corsa ad esempio o cucinare, guidare, trasferimenti e eccetera). Alla fine ho audioletto devo dire comodamente e pure un po’ pigramente 400 pagine in 2 giorni. A questo punto sono curioso di spingere sull’acceleratore e vedere a quanto riesco ad arrivare e con quali risultati di trattenimento dei dati. Come vedi stesso film, ispirazioni diverse ;-). Virginio nel libro che sto scrivendo tra l’altro affronto il problema delle strategie Interiori/Esteriori ProAttive/Reattive e come e perché e quali funzionano in media meglio e per quale motivo. Ciao

    Rispondi
  • Luca Pilolli 4 anni fa

    Peccato.. una buona parte di quello che ho scritto è andato perso. Alla prossima. Ciao.

    Rispondi
  • Webmaster 4 anni fa

    Ciao Luca, come puoi vedere ho attivato la visualizzazione estesa del tuo commento, ora il testo è interamente visibile! Ciao e grazie!

    Rispondi
  • Virginio 4 anni fa

    molto..molto interessante Luca! Ovviamente facci sapere quando pubblicherai il libro.
    ..è una qualità tutta “cinematografica” quella di suscitare letture diverse. Una ulteriore prova che la nostra interpretazione fa la differenza. Gli occhi con cui guardiamo i film sono i primi “filtri” condizionati dalle nostre esperienze. Io, tu e tanti nostri follower possiamo ritenerci davvero fortunati …le nostre visioni sono costruttive.
    alla prossima ! Virg

    Rispondi
  • Max Damioli 4 anni fa

    Procrastinare serve a non fare errori: chi ha paura di sbagliare sta FERMO.

    Procrastinare ci PRESERVA dalle cazzate che potremmo fare se ci muovessimo.

    Naturalmente stare fermi è una cazzata di per sé, ma ALMENO sai che tipo di cazzata è, mentre ne fai un casino grosso quando ti muovi, non sai se potrai gestirlo.

    Rispondi
  • Virginio De Maio 4 anni fa

    ottimo Max … la parte nociva della procrastinazione “cronica” possiamo chiamarla PARALISI … la parte buona è un campanello di allerta che ci fa prendere decisioni migliori… AUGH

    Rispondi

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679