Scena sul tempo: Messaggi divini

1315
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Virginio De Maio

La percezione del tempo che ci rimane da vivere è una leva potentissima per il cambiamento. Nel  film “Dio esiste e vive a Bruxelles”, la giovane figlia del “Padreterno” (un improbabile Benoît Poelvoorde) manomette il software con cui il Padre governa il destino della gente.

Certo sembra tutto così surreale e c’è bisogno di una buona dose di cinismo per essere fatalisti, oppure credere che, al di là di ogni cosa, Qualcuno dirige il disegno delle nostre vite, ma la metafora è ideale per riflettere sulle questioni “pratiche” dell’esistenza.

All’improvviso, tutti gli abitanti della terra vengono a conoscenza della loro data di morte. Non si capisce se si tratta di uno scherzo balordo o di una reale predizione, ma a quanto pare l’appuntamento con la “nera signora” è puntuale, tanto da lasciare tutti sbalorditi.

C’è chi piange disperato per il poco tempo rimasto, chi invece gioisce perché finalmente sa di essere immortale per un dato periodo di tempo, e quindi sfida i suoi limiti e il suo corpo. Tutti  però, si fermano attoniti a riflettere sugli anni vissuti fino a quel momento, soprattutto sul significato della loro esistenza.

Le persone sopravvalutano quello che possono realizzare in 1 anno e sottovalutano quello che possono realizzare in 10 anni (Tony Robbins)”.

Cosa accadrebbe se tu venissi a sapere che ti restano pochi giorni di vita? Invece, quale sarebbe la tua reazione una volta saputo che la tua permanenza su questo pianeta sarà molto lunga?

Le risposte ad entrambi le domande sono una buona bussola per guidare le nostre azioni quotidiane. Metterle in pratica significherebbe limitare scelte sbagliate, seguire percorsi in linea con le nostre inclinazioni e la nostra missione personale. Ovvio che non esistono risposte generaliste, eppure sento che la direzione verso la quale tenderemmo sarebbe più o meno una, quella dell’amore, verso se stessi e verso gli altri.

Se ci restasse poco tempo vorremmo viverlo al fianco delle persone che amiamo, farci guidare dall’amore e dalla compassione.

Se sapessimo di dover vivere a lungo, vorremmo imparare nuove abilità e coltivare le nostre passioni, per raggiungere la nostra piena realizzazione.

Dovremmo imparare a giocare con “il tempo”, come il gatto col topo, dilatarlo, restringerlo, affinché la nostra percezione cambi e ci spinga a seguire l’unica direzione che conta. Sulla soglia non credo che qualcuno proverà rammarico per non aver guadagnato un milione di euro, ma l’idea di non avere più tempo da passare con le persone che ama può essere logorante.

Insomma, ogni tanto, qualche spunto di riflessione è necessario per riportarci al giusto equilibrio, con i piedi per terra, o forse sarebbe più giusto dire “sulla terra”. Su questo strano pianeta, così controverso, dove dolore e piacere si alternano come la notte e il giorno, come l’abbondanza e la scarsità, come il tutto contrapposto al niente.

In questo spazio che condividiamo tutto è relativo, tutto in preda alla percezione del tempo. Tranne una cosa: “l’amore”, assoluta forza risolutrice di tutte le nostre battaglie.

Condividi

P.S.: tutte le scene per motivare te stesso e gli altri le trovi nella nostra membership, qui trovi le nostre promozioni:

https://www.ilcinemainsegna.it/iscrizione

“…se caso mai non vi rivedessi…
  
buon pomeriggio, buona sera e buona notte!”…
 

(The Truman Show)

Virginio

Acquista il film

Dio esiste e vive a BruxellesDio esiste e vive a Bruxelles” Un film di Jaco Van Dormael con Benoît Poelvoorde – Titolo originale “Le tout nouveau testament”.  Belgio / Francia / Lussemburgo, 2014

Acquista il libro

Miranda Sorgente Riprendi il tuo potereRiprendi il Tuo Potere – Smetti di lasciare alle circostanze e agli altri il potere di renderti felice di Miranda Sorgente – Acquistalo su macrolibrarsi.it 

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679