Scena sulle emozioni: La scelta consapevole

1853
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Virginio De Maio

Come venire fuori dallo sconforto e dalla frustrazione? Solo i pensieri possono farlo. Sono loro che governano lo stato delle cose, le nostre emozioni, le nostre re-azioni.

Possiamo controllare le nostre emozioni? Forse è difficile, ma controllare i pensieri è possibile. Come dice Margaret Thatcher nel film: idee e concetti sono le cose interessanti!

Probabilmente anni di studi e lavoro su se stessi ci hanno permesso di percepire le nostre “sensazioni”, riconoscerle è fondamentale per capire dove stiamo andando a cacciarci emotivamente. Ma se invece tutta quest’esperienza non c’è, cosa fare?

L’insieme di immagini, ricordi e dialoghi interni danno origine ad una chimica del corpo che mette in moto meccanismi, a volte, incontrovertibili. Ecco l’impulsività, la re-azione piuttosto che la pro-azione.

Sempre più spesso incontro persone che hanno capito la trappola e grazie alla meditazione, alla scrittura riflessiva, e ad un profondo lavoro di riscoperta di se stessi, costruiscono maggiori distanze tra lo stimolo e la risposta.

Se si è all’inizio, allora è fondamentale capire che il primo stimolo, l’origine di tutte le azioni è il pensiero. Dal Vangelo secondo Giovanni: “Il Verbo si fece carne”, o per meglio dire “Il Pensiero si fece carne”; ciò che si pensa, si immagina e si ripete nella propria mente si manifesta nella realtà fisica a distanza di tempo.

Quindi, come usare questo potere senza fare particolari sforzi? Alcuni suggerimenti molto semplici:

  • passa il tempo ad osservare ciò che ti piace nell’ambiente che ti circonda e che evoca sentimenti positivi (esempi: puoi ripetere dentro di te: che bella questa casa; quella macchina è eccezionale; mi piace il comportamento di quella mamma con il suo bambino; questo parco è proprio tenuto bene; come è gradevole trascorrere del tempo con queste persone…)
  • riguardo ai conti da pagare, concentrati sui benefici che hai ottenuto dal servizio/prodotto, piuttosto che sull’importo della fattura (esempi: è rassicurante camminare con una macchina appena riparata; che bello poter contare sul riscaldamento in casa; grazie a quella collaborazione ho potuto…)
  • distogli lo sguardo da quello che non ti piace (scusa se sono ripetitivo, ma continuare a guardare i telegiornali e la TV tradizionale è una forma di dipendenza più pericolosa di molte altre)

Con questo semplice esercizio ti ritroverai in uno “stato” più leggero e positivo, grazie al quale prenderai migliori decisioni e quindi azioni, quindi abitudini, quindi carattere e destino.

Costretta a farsi visitare da un dottore, la “donna di ferro” nella scena dice:

Lei lo sa qual è uno dei grandi problemi al giorno d’oggi? E’ che siamo governati da persone che danno più peso alle sensazioni invece di dare peso ai concetti e alle idee. I concetti e le idee, queste sono le cose che mi interessano (…). ‘Cura i pensieri, diventeranno parole; cura le tue parole, diventeranno azioni; cura le tue azioni, diventeranno abitudini; cura le tue abitudini, diventeranno il tuo carattere; e cura il tuo carattere perché diventerà il tuo destino. Quello che pensiamo diventiamo’, mio padre lo ripeteva di continuo; io penso di godere di un’ottima salute”.

Spero che tu voglia approfondire questa correlazione tra pensieri e destino, ma per essere qui vuol dire che sei attratto da tutto quello che può migliorare la tua vita e quella degli altri. Oggi il mondo,  più di ogni altra cosa, ha bisogno di chi pro-agisce piuttosto che re-agire, di chi vuole scegliere per possibilità senza essere preda della sensazione del momento, e soprattutto di chi è ostinato ad andare oltre l’ovvio. Come diceva R.Dahl, “Chi non crede nella magia è destinato a non incontrarla mai”.

Condividi

P.S.: tutte le scene per motivare te stesso e gli altri le trovi nella nostra membership, qui trovi le nostre promozioni:

https://www.ilcinemainsegna.it/iscrizione

“…se caso mai non vi rivedessi…
  
buon pomeriggio, buona sera e buona notte!”…
 

(The Truman Show)

Virginio

Acquista il film

The Iron Lady“The Iron Lady Un film di Phyllida Lloyd con Meryl Streep, Jim Broadbent, Olivia Colman, Anthony Head. Regno Unito/Francia, 2011

Acquista il libro

Resisto dunque sono di Pietro Trabucchi“Resisto Dunque Sono – Chi sono i campioni della resistenza psicologica e come fanno a convivere felicemente con lo stress” di Pietro Trabucchi – Acquistalo su macrolibrarsi.it

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679