Scena sulla verità: Il potere della verità bisbigliata

7524
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Virginio De Maio

Un mondo dove tutti dicono la verità. Riesci ad immaginarlo? Il cinema propone “Il primo dei bugiardi”, pellicola che narra l’origine della prima bugia in un paese dove le persone semplicemente non sanno mentire.

Tranquilli, è finzione che più finzione non si può. Al massimo viviamo in un mondo dove le persone non sanno dire la verità, ma questa è un’altra storia.

Invece, nella scena, non solo le persone non riescono a mentire, ma ormai si sono abituati ad accettare tutto ciò che vedono e sentono come la verità assoluta. Semplicemente non è possibile che qualcuno stia mentendo, non sanno neppure cosa sia una bugia.

Mark Bellison, invece, scopre il fascino della menzogna quando, per sbaglio, chiede alla cassiera della banca di consegnargli i suoi 800 dollari, anziché i reali 300 depositati sul conto. La cassiera, ignorando il saldo sullo schermo del computer, gli crede, e senza batter ciglio consegna il malloppo. Mark, incredulo, si illumina e capisce che qualsiasi cosa dirà da quel momento in poi verrà creduto. Bingo!!!

Puoi immaginare come si snoderà la trama nel corso del film. Quello che mi colpisce è che, prima di approfittarne per se stesso, lo usa per migliorare la vita delle altre persone.

In un momento in cui i media (il web incluso), con un grande potere e una grande influenza sulle persone, sembrano sfruttare questa capacità per alimentare aspettative catastrofiche e complottistiche, un film invece ci mostra i miracoli delle aspettative. Le persone ri-fioriscono, riprendono a credere in se stesse e nella possibilità di ottenere la felicità quando hanno aspettative per il futuro.

Se solo qualcuno, come Mark, bisbigliasse nelle orecchie della gente di aspettarsi qualcosa di meglio da se stessi

Se qualcuno, mosso da intenzioni positive, raccontasse una “bugia a fin di bene”, per vedere nello sguardo affievolito di un amico riaccendersi una luce di speranza

Inevitabilmente, qualcosa di bello accadrebbe.

Purtroppo, fuori dallo schermo, il soggetto è invertito.
Non puoi farlo
Non è il momento
Non è per te
Non funzionerà
Sarà sempre peggio

Sono tutte predizioni del futuro che inconsciamente lavorano sugli umori delle persone, fino a renderle sfiduciate e incapaci di agire. E’ qui che la gente impara a mentire. Le persone dicono bugie quando non c’è nessuno che crede in loro. Soprattutto quando loro per primi non credono in se stessi.
Allora inventano una storia a cui credere, e la “recitano” così bene che quasi ci caschi.

Invece no! C’è della magnificenza in ognuno di loro, in ognuno di noi. Abbiamo solo bisogno di maggiore fiducia. Abbiamo bisogno di verità.

Nel corso del tempo ho avuto una grande lezione: se sei animato dalla sincera intenzione di supportare gli altri, ricordandogli di osservare la loro luce interiore, vedrai avvicinarti moltissime persone per sussurrarti all’orecchio che anche tu sei una stella che brilla e che il futuro ti aspetta, pieno di speranza.

Condividi

P.S.: tutte le scene per motivare te stesso e gli altri le trovi nella nostra membership, qui trovi le nostre promozioni:

https://www.ilcinemainsegna.it/iscrizione

“…se caso mai non vi rivedessi…
  
buon pomeriggio, buona sera e buona notte!”…
 

(The Truman Show)

Virginio

Acquista il film

Il primo dei bugiardi“Il primo dei bugiardi Un film di Ricky Gervais, Matthew Robinson con Ricky Gervais, Jennifer Garner, Jonah Hill – Titolo originale “The Invention of Lying”. USA, 2009

Acquista il libro

La Felicità è negli Altri di Dalai Lama, Victor ChanLa Felicità è negli Altri – Storie di incontri che cambiano la vita di Dalai Lama, Victor Chan – Acquistalo su macrolibrarsi.it

1 commento

  • Adrea 8 anni fa

    …ho notato che i commenti non funzionano. anche l’altra volta ne ho lasciato uno, ma non si vede .
    Comunque volevo solo mostrarvi la mia gratitudine per quello che fate. Spunti magnifici e un modo di riflettere sui film molto bello. GrazieAndrea

    Rispondi

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679