I film per la formazione aziendale: perché e come utilizzarli

152984

Alcuni film sono importanti lezioni di vita, ma soprattutto lezioni di “business”. Shelley Broader, ex presidente delle catene Michaels e Sweetbay Supermarket, dovendo motivare dei collaboratori, prese in prestito l’idea della Forza, con il suo duplice lato oscuro e luminoso, dagli episodi di Star Wars, per insegnargli che la scelta più facile è quella sbagliata.

Non è la sola ad usare storie tratte da film famosi per motivare i dipendenti. Federico Buffa, ritenuto  il più grande storyteller italiano, è convinto che ogni manager, ogni CEO debba avere l’abilità di raccontare, a collaboratori e clienti, storie di successo,  per riuscire a comunicare loro cos’è che rende la propria azienda speciale  e creare una visione dei futuri obiettivi.

Julio Velasco, legenda vivente della pallavolo,  è convinto che un allenatore attraverso le storie può aiutare i giocatori a far propria la strategia di gioco. Molti di noi però non hanno tutte le storie di cui necessitano o non sono in grado di raccontarle bene. E’ qui che ci vengono in aiuto i film, permettendo al nostro interlocutore di comprendere immediatamente il nostro punto di vista.

La Broader, nonostante sia una brillante narratrice, non avrebbe potuto trasmettere meglio il messaggio della forza oscura. Warren Buffett, l’investitore più famoso al mondo, ha più volte considerato il film  “The Endless Summer”   una meravigliosa metafora per il business: il surfer deve individuare l’onda giusta al momento giusto e poi scendere e continuare a mantenere l’equilibrio. In entrambi i casi , nel surf e nel business, prendere le decisioni al momento giusto è tutt’altro che semplice, eppure il successo è racchiuso in quei pochi istanti.

Molti di noi, però, usano esempi di film anche per la vita personale, quando abbiamo bisogno di affrontare situazioni che richiedono una nostra presa di posizione,  oppure quando  dobbiamo affrontare un discorso importante o fornire un esempio breve e concreto.

Ricordo ancora che Meghan O’Brien, economista della Iowa State University, per descrivere la sfida che avrebbe dovuto affrontare il presidente Obama in merito alla recessione statunitense, prese in prestito una scena critica del film Apollo 13 (visibile anche sul nostro blog : qui ).   Nella scena, gli astronauti e lo staff di controllo discutono su come trovare la giusta traiettoria per riportare la navicella ormai fuori uso sulla terra. In questo modo l’economista arrivò dritto al punto della questione senza fronzoli e con la massima efficacia.

Qualunque sia il tuo ruolo o la tua professione, l’abilità di comunicare in modo persuasivo e influenzare glia altri è fondamentale. Puoi essere anche la persona più talentuosa nel tuo campo, ma se non riesci a trasmettere le tue idee è poca cosa. Mentre alcuni di noi sono dei comunicatori naturalmente dotati, la maggior parte di noi ha bisogno di lavorarci su.

La disattenzione è il più grande ostacolo per una comunicazione efficace oggi. Con l’avvento di internet, smartphone e tablet, la durata della nostra attenzione è diminuita (da una ricerca americana 7 secondi rispetto a 12 nel 2000).

I film, per la loro stessa natura, sono progettati per catturare e mantenere l’attenzione. Se insegni o formi persone, i film possono aiutarti a trasformare il tuo approccio rendendolo molto più efficace. Usando le scene per aiutare le persone ad imparare:

  • coinvolgerai emotivamente il tuo pubblico, facendoli entrare più in sintonia col tuo messaggio,
  • fornirai esempi visivi e divertenti dei punti salienti che vuoi affrontare e trasmettere,
  • stimolerai il tuo pubblico a pensare a come avrebbero affrontato diverse situazioni e a come i protagonisti stessi avrebbero potuto gestire al meglio le situazioni,
  • fornirai un focus per una discussione o un dibattito,
  • dimostrerai le abilità comunicative di alcuni dei più famosi modelli di leadership della storia, ma anche di personaggi comuni

Le scene di film sono particolarmente efficaci per la formazione di gruppo e possono essere usate in molti modi diversi. Ad esempio:

  • mostrare scene selezionate e chiedere al pubblico di identificare quali abilità pensano siano state usate e perché e quanto esse sono rilevanti per il proprio personale ambiente di lavoro
  • chiedere al pubblico perché pensano che i comunicatori nelle scene siano stati efficaci o meno, e se c’è qualcosa che avrebbero potuto fare in modo diverso per migliorare il loro impatto.

Per aiutarti abbiamo selezionato 10 scene tratte da film per il training e la formazione aziendale. Troverai nel report  (per ora ancora gratuito):  il titolo del film, l’inizio e la fine della scena in modo che tu possa rintracciarla e ritagliarla con semplicità,  e una recensione utile per presentare il contenuto al tuo pubblico.E’ bene precisare che non si tratta dei soliti film . Non si tratta di materiale visto e rivisto, ma di un lavoro di ricerca che dura da oltre dieci anni.

Le scene parlano delle seguenti tematiche :

E questi sono solo alcuni dei film da cui sono tratte le scene:

  • “1981 Indagine a New York”
  • “L’urlo dell’odio”
  • “Chef – La ricetta perfetta”
  • “The Guardian – Salvataggio in mare”
  • “Tutto può cambiare”
  • “Main street – L’uomo del futuro”

Puoi scaricare il report cliccando su questo link  : https://www.ilcinemainsegna.it/10-scene-per-la-formazione/

Questa membership esclusiva  è nata con l’obiettivo di aiutare chiunque voglia apprendere in prima persona  e formare gli altri attraverso le scene di film. I nostri iscritti, infatti hanno la libertà di accedere in ogni momento a centinaia di scene che parlano dei più attuali temi di crescita personale, professionale e spirituale.
Attraverso il motore di ricerca possono rintracciare con semplicità l’esempio migliore e proiettarlo durante riunioni e i corsi per facilitare l’apprendimento e il cambiamento.
I servizi correlati che rendono il nostro portale un valido supporto per lo sviluppo, sono senz’altro la possibilità di scaricare su altri supporti i video e :1) l’analisi di un trainer che accompagna ogni scena, con i consigli per il debriefing, la durata del video, la tematica principale ed altri possibili utilizzi
2) l’aggiornamento quindicinale via mail, con la segnalazione di due nuove scene inserite. In questo modo accompagniamo i clienti a riflettere, durante tutto l’anno, in maniera profonda e, a volte, determinante.
3) la “garanzia ferma il tempo”. Se per qualsiasi ragione un nostro cliente non dovesse accedere all’area riservata per più di un mese, basta una semplice mail per richiedere la proroga dell’iscrizione per un pari periodo di tempo. Vogliamo che gli iscritti non sciupino i loro soldi.

Dunque, se sei un professionista della comunicazione, oppure credi che i film possano darti l’ispirazione necessaria a migliorare la tua vita personale, professionale e spirituale, ti assicuro che l’iscrizione alla nostra membership è uno degli investimenti migliori che tu possa fare. Qui il link per accedere all’area riservata :https://www.ilcinemainsegna.it/bonus/ 

Condividi

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679