Scena sul teamwork: Fidarsi e collaborare in gruppo

30689
Tema Principale Utilizzalo anche per

Di Virginio De Maio

Il Contesto

I due personaggi della scena si odiano fino al midollo, ciononostante scopriranno che si può essere buoni per raggiungere obbiettivi di gruppo. Si può collaborare per il bene reciproco e anche quando non ci sono più interessi in ballo, prevalgono i nostri istinti costruttivi.

Il punto di vista del trainer

La svolta del conflitto accade al 3° minuto, quando pur essendo saldamente aggrappato alla corda, con un gesto altruista Pacha, afferra Kuzko in preda al panico per un attacco di scorpioni.

Perché questo passaggio rappresenta la chiave della risoluzione nella scena (e nei conflitti aziendali)?
Perché Pacha sta facendo il primo passo, mantenendo la promessa.

Pacha: Se mi spingi con la testa riesco a prendere la corda.
Kuzko: E chi  mi dice che una volta presa non mi lascerai cadere nel fiume?
Pacha: Nessuno te lo dice, devi solo fidarti di me!

Kuzko si fida e l’escalation di vendetta inverte la rotta verso una direzione positiva dei comportamenti.
Questo è quello che un leader deve stimolare nelle dinamiche di gruppo affinché ci sia un’inversione di comportamenti, da “vendicativi” (o semplicemente individualisti) a “collaborativi”:

  • Definire con chiarezza  un obiettivo comune (nella scena si tratta di raggiungere la vetta del costone)
  • Esplicitare in che modo il raggiungimento di quell’obiettivo favorisce gli interessi collettivi e in quale modo il mancato raggiungimento penalizza tutti
  • Far emergere dal gruppo quali comportamenti collaborativi porteranno il gruppo ad avanzare verso quell’obiettivo
  • Prevedere eventuali difficoltà e come si risolveranno insieme
Per lavorare in questa direzione, il relatore può chiedere ai partecipanti (siano essi discenti o collaboratori)

In che modo questa scena somiglia al conflitto che stiamo vivendo?
In quale dei due personaggi ti riconosci maggiormente?
Cosa rappresenta la vetta del costone?
Di cosa e di chi è necessario fidarsi per superare il conflitto e raggiungere un risultato comune?
Cosa sarebbe accaduto se i due si fossero rifiutati di collaborare? Cosa potrebbe accadere a noi?
Alla luce di quanto visto, da cosa potrebbe dipendere il fatto che una persona sia buona o cattiva con noi?

Un breve appuntamento con il team in cui si discute e riflette su questa scena e potrebbero sciogliersi diversi nodi irrisolti.

Condividi

Acquista il film

Le follie dell’imperatore“, Un film di Mark Dindal – Titolo originale “The Emperor’s New Groove”. USA, 2000

Acquista il libro

Vincere! – Uno sguardo schietto ed esauriente su come avere successo nel business di Jack Welch, Suzy Welch – Acquistalo su macrolibrarsi.it

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679