Scena sulla collaborazione: Alla ricerca di una visione condivisa

413

Il Contesto

Una scena emozionante alla ricerca di una visione condivisa. Erin è un insegnante appassionata ostacolata dalla profonda diversità dei suoi studenti. Il primo ostacolo è la razza: americani, orientali e messicani; il secondo ostacolo è la gang di appartenenza…

Il punto di vista del trainer

L’insegnante si guarda intorno e scopre che la soluzione è  nel gruppo. Proprio come in gruppi i suoi studenti si riuniscono fuori dal contesto scolastico.

Ma come stimolare la convivenza di persone tanto diverse?
Come far accettare un “compagno di banco” di razza, religione e gang diverse?
Un tema quello dell’integrazione sempre più attuale, e una multiculturalità che per  formatori, insegnanti e manager può diventare punto di forza per l’apprendimento organizzativo.

Ma nella scena non si tratta solo di “punti di vista diversi”, piuttosto si tratta di “odio”, di “rabbia” che solo una forte condivisione emotiva può contribuire a sciogliere e dissolvere. Allora ecco la creatività del formatore convergere  nell’esercizio coinvolgente della “linea rossa”.

Un confine immaginario avvicinandosi al quale gli alunni si rendono conto che i punti in comune sono più numerosi delle diversità.
Nel corso del film (che consigliamo di vedere interamente) Erin si accorge che a creare maggiori problemi sono gli studenti che nella vita hanno subito maggiori esperienze negative, e allora con l’esercizio prende il via l’escalation della condivisione:

“Avvicinatevi alla linea se avete perso un amico in uno scontro tra gang”
“Se ne avete persi da due a tre”
“Più di quattro”

E questo vuol dire che anche nelle cose più importanti, e non solo nelle banalità, non si è soli ma molto simili.

 

Acquista il film

“Freedom Writers” Un film di Richard LaGravenese con Hilary Swank, Patrick Dempsey, Imelda Staunton. USA 2007

Acquista il libro

Fantastici Giochi di Gruppo – Divertirsi alla grande per crescere insieme di Mirko Magri – Acquistalo su macrolibrarsi.it

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ho preso visione dell'Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679